Sistema di controllo
Sistema di controllo
Il Sistema di Controllo interno è l'insieme delle regole, delle procedure e delle strutture organizzative che consentono una conduzione dell'impresa sana, corretta e coerente con gli obiettivi prefissati.
Controllo e gestione dei rischi
 

Consideriamo "rischio" un evento in grado di pregiudicare il raggiungimento di un obiettivo, sia esso strategico, operativo, di reporting o di conformità. Per ridurre la possibilità che si verifichino tali eventi, Sisal S.p.A. abbiamo definito e attuato un sistema di controllo interno costituito da diverse funzioni e organismi che consentono alla Società stessa di identificare, analizzare e valutare i rischi connessi alle attività e agli obiettivi aziendali, di predisporre adeguate contromisure per la gestione di tali rischi e di monitorare costantemente le attività in corso.

La responsabilità del sistema di controllo interno fa capo al Consiglio di Amministrazione, che ne determina le linee guida e ne verifica l'effettivo e corretto funzionamento.

Il nostro impegno per la sostenibilità è testimoniato anche da questo Sistema che, coerentemente con la mission di Sisal, contribuisce in modo significativo anche alla realizzazione delle strategie di medio e lungo termine del Gruppo.

Le attività e le relazioni tra gli attori del Sistema di Controllo interno sono conformi al Risk Management e al modello organizzativo ex D. Lgs 231/2001.
 

Risk management
 

Abbiamo implementato il nostro sistema di controllo ispirandosi a un modello di gestione dei rischi definito secondo i principi indicati dalle best practices internazionali elaborate dal Committee of Sponsoring Organizations of the Treadway Commission (C.O.S.O.). Il Consiglio di Amministrazione ha approvato le linee guida e, attraverso una policy di risk management, è stato definito un modello di gestione dei rischi che costituisce la base del funzionamento del processo di Risk Management.

Il sistema di controllo di Sisal garantisce una costante relazione e, di conseguenza, un'efficace ed efficiente integrazione tra tutti gli organi di controllo. Il 30 aprile 2009 il Consiglio di Amministrazione, come ulteriore misura rispetto a quanto previsto dal Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana, ha nominato un Comitato Rischi con il compito di analizzare e valutare i principali rischi aziendali.

 

Il modello organizzativo ex D. Lgs. 231/2001
 

Sulla base dell'entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 231/2001 (di seguito anche "Decreto") una società può essere riconosciuta direttamente responsabile e sottoposta a sanzioni qualora una persona collegata all'organizzazione della stessa commetta determinati reati nell'interesse o a vantaggio della società medesima.
Nell'ambito della gestione dei rischi, abbiamo quindi elaborato e adottato, sin dal 2006, un Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo (di seguito anche "Modello Organizzativo") finalizzato a ridurre il rischio che vengano commessi i reati elencati nel Decreto.


Il Modello Organizzativo si compone dei seguenti elementi fondamentali e interdipendenti:
 

  • Codice Etico
  • Sistema di protocolli e procedure interne, contromisure per la prevenzione del rischio di reato
  • Organismo di Vigilanza con il compito di vigilare sull'idoneità e l'efficace attuazione del Modello Organizzativo
  • Mappa dei poteri conferiti
  • Sistema sanzionatorio


I membri dell'Organismo di Vigilanza (di seguito anche "O.d.V.") sono scelti tra candidati con caratteristiche di elevata professionalità e con competenze complementari, a garanzia dell'autonomia e dell'indipendenza dello stesso organo, requisiti indispensabili per il suo corretto funzionamento.
L'O.d.V. riferisce direttamente al Consiglio di Amministrazione, così da non essere subordinato ad alcuna funzione aziendale.

A tutti i dipendenti e i collaboratori di Sisal vengono assicurate un'informazione e una formazione adeguate a garanzia del pieno e puntuale rispetto delle norme e delle procedure interne. L'O.d.V. della Società ha infine realizzato un programma di formazione, indirizzato in particolare ai manager neoassunti, con l'obiettivo di verificare il grado di consapevolezza dei principi e dei contenuti del Modello Organizzativo e dei rischi esistenti.

$boxQuote
gruppo
Profilo del gruppo
Nel 1946, dal sogno e dall'intuizione di tre giornalisti sportivi, nasce Sisal, la prima Azienda italiana ad operare nel settore del gioco come Concessionario dello Stato. 
gruppo
Emilio Petrone
Dal 2008 Emilio Petrone è Amministratore Delegato del Gruppo Sisal. Sotto la sua guida, il Gruppo si è fortemente diversificato e rafforzato, raddoppiando il fatturato e migliorando decisamente la sua redditività. Il Gruppo Sisal oggi, con i suoi oltre 17 miliardi di euro di turnover e quasi 2000 dipendenti, è una delle principali aziende private italiane.
Investor Relations
Strategia del Gruppo

Innoviamo per tradizione e questo approccio, che ci ha permesso nel tempo di diversificare e generare valore, è la leva strategica attraverso la quale vogliamo cogliere le nuove sfide collegate alla digitalizzazione.