Proteggere l’Ambiente

Proteggere l’Ambiente

Agire per contrastare il cambiamento climatico e utilizzare responsabilmente le risorse naturali: in Sisal ci impegniamo ad analizzare e gestire i nostri impatti sul pianeta, con l’obiettivo di essere un’azienda a zero emissioni nette di carbonio entro il 2030.

Impatto ambientale

In Sisal siamo convinti che l’impegno per la tutela dell’ambiente debba essere, oggi più che mai, un impegno di tutti: dei singoli, di governi e istituzioni, della società civile e, in particolare, delle imprese. Per questo, abbiamo deciso di imprimere una decisa accelerazione alla nostra azione per il pianeta, passando da un approccio basato sulla compliance a una strategia che punta a fare di Sisal un’azienda sempre più sostenibile e innovativa.

Nel 2021 abbiamo avviato un’analisi delle diverse aree aziendali per individuare i processi più impattanti, misurarne l’entità e individuare le leve di intervento più efficaci.

 

Immagine ImmagineMobile

97% di elettricità prodotta da fonti rinnovabili (100% in Italia)

Dal 2021, tutte le sedi e i negozi a gestione diretta Sisal in Italia sono approvvigionati con energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili certificata da Garanzia di Origine. Questo ha permesso di evitare 3.574 t di CO2eq.

3.574 tonnellate di C02eq evitate

Inoltre, tra il 2020 e il 2021, abbiamo esternalizzato le infrastrutture informatiche, prima detenute in house, presso green data center alimentati al 100% da energie rinnovabili.

In aggiunta alle emissioni prodotte nel perimetro aziendale (scope 1) e quelle provenienti dalla generazione di energia consumata (scope 2), stiamo completando l’attività di mappatura e rendicontazione delle principali fonti di emissioni generate lungo l’intera value chain (scope 3), tra cui principalmente le apparecchiature elettroniche utilizzate nei punti vendita sul territorio. Le emissioni di scope 3 costituiscono infatti la componente prevalente della carbon inventory di Sisal, da cui l’impegno a coinvolgere l’intera catena del valore, a monte e a valle, per minimizzare il nostro impatto ambientale.

La metodologia seguita per il calcolo delle emissioni ha come riferimento principale il GHG Protocol Corporate Standard, con applicazione di fattori di emissione specifici per Paese e attività.

Il nostro percorso verso Net Zero: le aree di intervento principali

Retail & Building
  • Stiamo analizzando le emissioni riconducibili ai punti vendita non direttamente gestiti da Sisal per identificare le modalità più efficaci per coinvolgere i partner nel percorso di riduzione delle emissioni.
  • Abbiamo introdotto varie misure per ridurre gli impatti degli edifici che ospitano le nostre attività, tra cui l’introduzione di sistemi di riscaldamento e condizionamento più efficienti e la sostituzione delle lampade a incandescenza con quelle a LED. Il nuovo headquarter di Milano, per esempio, ha ridotto i consumi energetici del 40% e i consumi idrici del 45% rispetto alla sede precedente.
Processi interni
  • Per favorire una mobilità più sostenibile stiamo rinnovando la flotta aziendale, aumentando la quota di modelli ibridi o elettrici, e abbiamo introdotto una piattaforma per facilitare il car pooling nelle sedi di Roma e Milano.
  • Stiamo estendendo le certificazioni dei sistemi di gestione ambientale ed energetico (ISO14001 e ISO 50001) al fine di migliorare il monitoraggio e la gestione energetica delle nostre sedi.
Cultura e sensibilizzazione
  • Coinvolgiamo la popolazione aziendale attraverso campagne di informazione e sensibilizzazione sull’impatto ambientale dell’azienda e dei singoli individui.
Reporting
  • Stiamo consolidando ulteriormente i modelli di rendicontazione alla base della nostra carbon inventory, coinvolgendo anche fornitori e partner.

Per quanto riguarda  le schede di gioco e le ricevute, utilizziamo fornitori di carta certificati Forest Stewardship Council® (FSC), la certificazione che garantisce che la carta utilizzata provenga da una foresta e da una filiera di approvvigionamento gestita in modo responsabile, preservando la biodiversità, la produttività e i processi ecologici.

Per ridurre il consumo di carta abbiamo introdotto soluzioni paper less, come la digitalizzazione di servizi e delle ricevute nei punti vendita, e materiali riciclati e rinnovabili. Agiamo sulla cultura aziendale, promuovendo comportamenti responsabili tra i colleghi nell’uso delle stampanti e nel riciclo della carta, e utilizziamo criteri di valutazione di sostenibilità nella selezione dei fornitori.

Attraverso i laboratori interni all’azienda e quelli di alcuni partner esterni, ripariamo le apparecchiature elettroniche per allungare la loro vita utile, ridurre la produzione di rifiuti e le emissioni associate, ottenendo allo stesso tempo un vantaggio economico, in linea con i principi dell’economia circolare.