Interviste
La rassegna delle interviste al nostro management e ai nostri partner a disposizione di chi vuole approfondire la conoscenza della nostra azienda.
Interviste
Ottobre 2018
Carlo Garuccio
La digitalizzazione dei 40mila punti vendita e dell’esperienza dei consumatori. Lo scouting di startup e lo sviluppo di una cultura dell’innovazione interna all’azienda. Parla l’Head of Strategy del gruppo, che è un ex startupper: “Stiamo valutando alcune partnership e investimenti ad alto potenziale”.
Settembre 2018
Maurizio Pimpinella, Presidente APSP (Associazione Prestatori di Servizi di Pagamento)
Il ritmo dell’innovazione è vertiginoso e, se da un lato la corsa al progresso è necessaria, dall’altro diventa ancor più importante fermarsi e capire cosa ci sia dietro.
Settembre 2018
Cees Van Riel, Founder Reputation Institute
Per essere leader nella Reputation Economy le aziende devono metterci la faccia. Dopo i fasti delle politiche dell’annuncio, oggi le imprese vengono scelte per il valore sociale che hanno saputo creare (e solo dopo, raccontare). Questa è la grande sfida che attende le aziende nei prossimi anni.
Settembre 2018
Valerio De Molli, Managing Partner & CEO The European House - Ambrosetti
Nel 2017 The European House – Ambrosetti, primo Think Tank privato italiano e tra i primi 10 in Europa, ha realizzato una survey sui principali investitori istituzionali, con l’obiettivo di capire quali aspetti guidassero le loro scelte di investimento.
Luglio 2018
Francesco Maldari - Monica Del Naja
L’apporto di una startup per accelerare il processo di trasformazione digitale del Paese e per realizzare prodotti innovativi: è questa la soluzione scelta da SisalPay per creare una nuova offerta competitiva sul mercato dei pagamenti digitali. E’ Francesco Maldari, Responsabile Payments and Services di Sisal Group, a rivelarlo in un’intervista alla redazione di EconomyUp.it, testata web edita da Digital360 e dedicata all’iniziative di open innovation realizzate dalle top aziende del settore marketing, digital e comunicazione. Un investimento iniziale di ben 20 milioni di euro che si traduce nell’integrazione di una startup nell’headquarter milanese di SisalPay, il brand dei servizi di pagamento del Gruppo Sisal, e nell’inserimento in azienda di nuove competenze e nuove metodologie di lavoro.