Interviste
La rassegna delle interviste al nostro management e ai nostri partner a disposizione di chi vuole approfondire la conoscenza della nostra azienda.
Interviste
Marzo 2019
Francesco Maldari
Nel 2017 gli italiani hanno acquistato beni, servizi e pagato tributi per complessivi 654 miliardi di euro: è quanto emerge da un apposito studio dell’Osservatorio Digital Innovation del Politecnico di Milano, sponsorizzato da SisalPay. L’aspetto più rilevante è che la ricerca conferma il trend in atto della progressiva affermazione degli strumenti cashless.
Ottobre 2018
Monica Del Naja, Head of Digital Payments
SisalPay ha partecipato allo SMAU per presentare due importanti novità: due nuovi prodotti che vogliono rappresentare l'innovazione che il brand vuole apportare in nuove aree di business.
Ottobre 2018
Carlo Garuccio
La digitalizzazione dei 40mila punti vendita e dell’esperienza dei consumatori. Lo scouting di startup e lo sviluppo di una cultura dell’innovazione interna all’azienda. Parla l’Head of Strategy del gruppo, che è un ex startupper: “Stiamo valutando alcune partnership e investimenti ad alto potenziale”.
Luglio 2018
Francesco Maldari - Monica Del Naja
L’apporto di una startup per accelerare il processo di trasformazione digitale del Paese e per realizzare prodotti innovativi: è questa la soluzione scelta da SisalPay per creare una nuova offerta competitiva sul mercato dei pagamenti digitali. E’ Francesco Maldari, Responsabile Payments and Services di Sisal Group, a rivelarlo in un’intervista alla redazione di EconomyUp.it, testata web edita da Digital360 e dedicata all’iniziative di open innovation realizzate dalle top aziende del settore marketing, digital e comunicazione. Un investimento iniziale di ben 20 milioni di euro che si traduce nell’integrazione di una startup nell’headquarter milanese di SisalPay, il brand dei servizi di pagamento del Gruppo Sisal, e nell’inserimento in azienda di nuove competenze e nuove metodologie di lavoro.
Giugno 2018
Francesco Maldari
Il Gruppo Sisal veste un ruolo di primo piano nella realizzazione di una cashless society. L’essere in prima linea è la conseguenza di un progetto di crescita che si lega a tre fondamentali operazioni di business: la prima, la creazione negli anni di una rete capillare di vendita con oltre 40mila punti dislocati sul territorio nazionale; la seconda, un investimento di oltre 30 milioni di euro sulla rete per offrire agli utenti un servizio di pagamento sempre più comodo ed efficiente; la terza l’adesione al gruppo PagoPa, il sistema di e-payment grazie al quale poter effettuare versamenti digitali alle pubbliche amministrazioni.