Dialogare con le istituzioni

Dialogare con le istituzioni

Sisal è attiva nel mercato del gioco, un settore che nel nostro Paese è sottoposto al controllo ed alla vigilanza dello Stato.

In Italia l’organizzazione e l’esercizio dei giochi con vincita in danaro è sottoposto a riserva dello Stato (art. 1 del d.lgs. 14aprile 1948, n. 496).

Noi di Sisal, come ogni azienda del mercato dei giochi, operiamo unicamente attraverso concessioni gestite dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, l’ente pubblico che svolge l’attività di regolamentazione e controllo dell’intero comparto dei Giochi e Tabacchi.

 

GLI ATTORI ISTITUZIONALI NEL SETTORE DEI GIOCHI

Siamo stati la prima azienda privata italiana concessionaria dello Stato nel settore dei giochi e da sempre manteniamo un dialogo aperto e collaborativo con gli attori istituzionali che lo gestiscono. Il nostro obiettivo è lo sviluppo sostenibile e duraturo di un settore che a partire dalle lotterie è stato gradualmente legalizzato grazie all’operato di aziende private che hanno tolto la gestione dei giochi con vincita in danaro dalle mani della criminalità organizzata. Il settore oggi conta circa 6.000 imprese e 150.000 addetti e, tuttora, vive un processo di regolamentazione.

 

Il nostro interlocutore per il settore dei giochi è l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM) che, dal 2002 ha sostituito il CONI nella gestione e regolamenta l’intero comparto con 3 finalità:

  1. tutelare i consumatori
  2. contrastare il gioco illegale
  3. garantire le entrate erariali

Mantenere un dialogo costante con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ci permette di operare sempre nel rispetto delle regole, in particolare in materia di gioco responsabile e prevenzione dei fenomeni di gioco problematico, e assicurare la sostenibilità economica della concessione per tutta la sua durata.

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli dipende dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) che, tra i suoi compiti, prevede anche quello di regolamentare il settore dei giochi e firmare, per mano del Ministro, la proposta ai consumatori di ogni nuovo prodotto. La relazione trasparente della nostra Direzione Relazioni Istituzionali con il MEF ci consente di contribuire allo sviluppo equilibrato del settore dei giochi, tutelando i consumatori e contrastando il gioco illegale.