L'innovazione
SuperEnalotto ne ha fatta di strada: forte di una grande tradizione, si è rinnovato per crescere. Oggi la sua casa è una rete capillare di oltre 48mila punti vendita ma vive anche online e mobile, al passo con la continua evoluzione digitale.


L'innovazione è nel DNA del SuperEnalotto fin da quando, nel 1997, il gioco più amato dagli italiani introdusse nel nostro Paese la novità del Jackpot sul modello delle grandi lotterie straniere. Se ancora oggi milioni di italiani sognano di dare una svolta alla propria vita grazie alla sestina vincente, o di realizzare qualche sogno con gli altri premi minori, è perché il SuperEnalotto ha saputo rinnovarsi continuamente, accompagnando le trasformazioni sociali e tecnologiche del nostro Paese. Dalle ricevitorie alle App, dalle sole schedine cartacee a quelle anche digitali e dalle giocate tra amici alla Bacheca dei Sistemi, la storia del SuperEnalotto è un viaggio continuo lungo la rotta del rinnovamento.

 

La semplicità da un lato e la possibilità di realizzare una grande vincita dall’altro sono i segreti del successo del SuperEnalotto, che già al suo esordio interpretava perfettamente i bisogni dell’epoca e sicuramente l'ottimismo e il desiderio di novità che si respirava in vista del nuovo millennio. Anche la formula rinnovata del SuperEnalotto nasce dall'ascolto dei consumatori: è per questo che il 31 gennaio del 2016, forte di una tradizione consolidata, si è presentato al grande pubblico in una nuova veste, con 3 importanti novità: un Jackpot più ricco e che cresce più velocemente, la possibilità di vincere anche con il 2, e le vincite immediate, con i premi da 25 euro in palio.

 

L’innovazione ha sempre giocato un ruolo centrale nella storia del SuperEnalotto, dal grande progresso tecnologico che ha coinvolto la rete dei punti vendita - con l’arrivo di terminali di gioco via via più veloci e performanti - all’arrivo del gioco online che ha ampliato e semplificato l'esperienza di gioco, ormai da tempo non più circoscritta esclusivamente alla ricevitoria.

 

È nel 2009, quando Internet inizia a trasformare la vita delle persone, che il SuperEnalotto sbarca online, consentendo il gioco a distanza tramite il Web. Finalmente è possibile tentare la fortuna anche da casa! La tecnologia però corre veloce e, quando arrivano i primi smartphone con la grande novità delle App, anche Sisal introduce quella dedicata al SuperEnalotto. È il 2013 quando i giocatori possono scoprire un modo ancora più veloce e innovativo di tentare la sorte. Attraverso la App del SuperEnalotto, infatti, chiunque può scegliere la combinazione fortunata direttamente dal proprio telefono e anche verificare in totale autonomia la propria ricevuta per scoprire se ha realizzato una vincita.

 

Il racconto del rinnovamento del gioco non dimentica certo le ricevitorie, da sempre prezioso punto di contatto tra Sisal e le persone. Chi infatti conosce il gioco e i giocatori meglio dei Ricevitori? In fondo è nei loro punti vendita che il SuperEnalotto vive da sempre. Ed è proprio per questo che, per il lancio della nuova formula, Sisal invita tutti i rivenditori a diventare ciò che in fondo sono già ogni giorno, dei veri e propri brand ambassador. Il casting è lanciato, e i ricevitori spontaneamente inviano dei brevi video in cui raccontano il loro legame con il SuperEnalotto e gli aneddoti più simpatici accaduti nei loro punti vendita.

 
Tra i molti candidati ci sono Annamaria da Messina e Pierpaolo da Milano, Lucia di Roma e Giuseppe di Grugliasco, Davide da Verona e Donato da Termoli, Anna di Vicenza e Mara di Botticino (Brescia): i loro volti e i loro sorrisi, diventano gli amatissimi testimonial del rapporto di fiducia che da sempre unisce gli italiani al SuperEnalotto attraverso una campagna di comunicazione che li vede protagonisti.

Sisal e i suoi ricevitori sono una squadra che si è consolidata nel tempo e che, come tutti i grandi team, continua ad allenarsi con impegno e costanza per rendere il SuperEnalotto sempre più popolare. È con questo spirito che nascono i Master Business Training e la Sisal Academy, dei programmi di formazione dedicati ai ricevitori. Realizzati in tutta Italia, sono sessioni in cui i rivenditori più esperti mettono a disposizione di tutti gli altri le proprie conoscenze sul SuperEnalotto, dalle possibilità di giocata al visual merchandising, con particolare attenzione al tema del gioco responsabile, insieme ad altri utili e pratici consigli per gestire ogni giorno al meglio il punto vendita. Contributi preziosi volti a formare attraverso la passione.

Nella prossima puntata: Le 10 cose che non sai sul SuperEnalotto…

Più volte in 20 anni i sei numeri più famosi d’Italia sono stati un piacevole pretesto per accendere i riflettori su aneddoti del Bel Paese e le sue leggende popolari. Quante cose però conosciamo sul SuperEnalotto? Quali sono i tratti distintivi della sua carta d’identità? Lo scopriremo insieme nel prossimo articolo, ripercorrendo le 10 cose che forse non tutti sanno sul gioco più amato dagli italiani.  

 

 

I nostri Ambassador
Come capita per i biscotti, anche di giochi bisogna inventarne sempre di nuovi

La sestina più attesa di sempre si presenta a milioni di italiani nel 1997.

 

Le 10 cose che non sapevi del SuperEnalotto!

Dietro ad ogni vincita e premio incassato del SuperEnalotto c'è il lavoro quotidiano di tantissime persone.